Classifica di arrivo della seconda tappa

Posted by WebMaster venerdì 23 maggio 2014 0 commenti
Trans Tyrrhenum 2014: la classifica di arrivo della seconda tappa

Una segnalazione ha fatto notare come i tempi di arrivo dell’aggiornamento del 21 Maggio, presi dal tracking online, non fossero corretti.

Pubblichiamo quindi i tempi di arrivo aggiornati della seconda tappa e la classifica finale della Trans Tyrrhenum 2014.

Francesca Pradelli 



Categoria Proto Solo

788 Fontanot - Michele Zambelli - 20 Mag 2014 h. 14:41:20  - 1° class 4g12h50m
126 Duchessa Extra  - Nicola Ricchetti – 21 Mag 2014 h. 06:22:30 – 2° class 5g16h00m 


Categoria Proto Double

156 Adrenalina - Paltrinieri/Zannoni - 20 Mag 2014 h. 17:53:00 – 2° class 4g21h43m
509 Banzai - Kovács/Csabanko - 20 Mag 2014 h. 18:13:07 – 1° class 4g20h10m
798 Cimbra Marineria Ita - Cavallo/Zorzi - 21 Mag 2014 h. ore 01:18:20 – 3° class 5g05h30m


Categoria Serie Double

507 OnlineSIM.it - Bona/Cortazzo - 20 Mag 2014 h. 16:26:00 – 1° class 4g18h24m
520 Marina Militare - Pendibene/Valsecchi - 20 Mag 2014 h. 17:51:30 – 2° class 4g19h28m
768 MPharma Italia - Fornaro/Riccobon - 20 Mag 2014 h. 22:05:00 – 3° class5g01h30m
469 Polus Casteddu Oc - Cao/Marongiu  - 20 Mag 2014 h. 23:52:20 – 4° class 5g05h40m


The Day After

Posted by WebMaster mercoledì 21 maggio 2014 0 commenti
Il mattino è tempo di bilanci, sia per chi ha seguito questa prima edizione della TransTyrrhenum 2014 da terra, sia per i marinai che dopo una notte ristoratrice di sonno possono finalmente ripercorrere la loro regata.
Durante la giornata di ieri, fino a stanotte con il taglio della linea d’arrivo del Proto “solo” 126 Duchessa Extra di Nico Ricchetti, gli arrivi presso il Circolo Vela Achab dei nove iscritti alla regata si sono succeduti  a intervalli di qualche ora.

Si è già parecchio scritto della nuova vittoria del Proto 788 Fontanot di Michele Zambelli, arrivato primo ieri alle 14.06, seguito alle 15.46 dal secondo (primo Serie in assoluto) 507 OnlineSim di Bona, in doppio con Cortazzo, artefici di una bella rimonta nella seconda tappa che ha fatto loro conquistare miglia preziose.

A distanza di un minuto, hanno tagliato la linea del traguardo anche il Serie 520 Marina Militare di Pendibene/Valsecchi, che si aggiudicano così un altro bel risultato, e il Proto double 156 Adrenalina di Paltrinieri/Zannone, che sono saliti in questo modo sul gradino più alto del podio bella categoria Proto double.

Sempre nel pomeriggio ha concluso la regata anche un altro Proto double, l’unico equipaggio straniero iscritto, 509 Banzai degli ungheresi Kovács/Csabanko. Al tramonto, il podio Serie si è completato con l’arrivo di 768 MPharma Italia, di Riccobon e Fede Fornaro, mentre alle 21.41 ha fatto capolino il Serie 469 Polus Casteddu-Ocean Challenge di Cao Marongiu, raggiunto alle 22.53 dal Proto 798 Cimbra Marineria Italiana di Cavallo/Zorzi, che si è così guadagnato un bel terzo posto.

Per chi l’ha seguita, questa prima edizione della TransTyrrhenum è stata appassionante e coinvolgente: non manca più che sentire le voci dei loro protagonisti!

Francesca Pradelli 

Zambelli asso pigliatutto

Posted by WebMaster martedì 20 maggio 2014 0 commenti
Bis di Zambelli che con 788 Fontanot taglia il traguardo alle 14:41:20 e si aggiudica la seconda tappa e la regata in base alla somma dei tempi delle 2 tappe.

In dirittura d’arrivo

Posted by WebMaster 0 commenti
Le mattine, per chi segue le regate dei Mini, sono sempre foriere di eccitante curiosità: “come sarà andata la notte? Che vento avranno incontrato? Quanto manca adesso all’arrivo?”.

Questa mattina non ha fatto eccezione: dopo la seconda notte in mare di questa seconda tappa della TransTyrrhenum 2014, i 9 Mini iscritti sono quasi in dirittura d’arrivo, fra le 30 e le 60 miglia da Roma. Mentre noi si dormiva fra le braccia di Morfeo, i Mini hanno dovuto fare i conti con Eolo e decidere la strategia per risalire: alcuni equipaggi hanno deciso di passare al largo di Ponza, mentre altri se ne sono avvicinati, perdendo forse qualche miglio.

Mentre scrivo, la classifica vede sempre al primo posto l’eufemistica tartaruga di Michele Zambelli 788 Fontanot, seguita a circa 7 miglia dal Serie 507 OnlineSim di Bona/Cortazzo, che ha aumentato un po’ il suo vantaggio dal secondo Serie 520 Marina Militare di Pendibene/Valsecchi e ha spodestato dal secondo posto overall il Proto ungherese 509 Banzai, quest’ultimo incalzato da 156 Adrenalina di Paltrinieri/ Zannoni. 

Gli altri due Serie 768 MPharma di Riccobon / Fornaro e 468 Polus-Casteddu Ocean Challenge di Cao / Marongiu hanno optato per una rotta più sotto costa, vicino a Ponza e si trovano rispettivamente a 50 e 56 miglia dall’arrivo, seguiti poche miglia più indietro dall’altro Proto double 798 Cimbra Marineria Italiana e dal Proto “solo” di Nicola Richetti 126 Duchessa Extra.

Le miglia all’arrivo non sono più tante, ma Eolo ha deciso di soffiare da Nord Nord-Ovest, sì che i Mini saranno costretti a sudarsi l’arrivo a colpi di virate e boline strette.

Infine, fra poco più di un’ora partirà dalle acque della Trinité sur Mer la Mini en Mai, regata di 500 miglia riservata ai solitari, che vedrà sulla linea di partenza anche i due italiani Giancarlo Pedote e Andrea Fornaro. E se per Giancarlo le acque bretoni hanno ormai sapore di casa, come dimostrato dalle vittorie nelle ultime regate del circuito francese, per Andrea Fornaro e il suo Argo questo è un palcoscenico ancora inedito in Mini, sicuramente una bella occasione per testare la sua barca fra correnti, maree e cielo grigio e, perché no, fare amicizia con gli avversari francesi.

A presto con gli aggiornamenti sugli arrivi a Roma.

Francesca Pradelli



Seguici via Email

Archivio Articoli

Contatti

Achab Yacht Club
00121 Ostia Lido (Roma)
Email: info@achab-yachtclub.it
T. +39 06 56 11 428
T. +39 06 56 11 133

Vela Club Termini Imerese
90018 Termini Imerese (Palermo)
Email: velaclubti@libero.it
T. +39 091 81 41 258
T. +39 334 67 23 453